Filetto alla Wellington

Il filetto alla Wellington è un secondo piatto che richiede molta cura ed attenzione per avere una buona riuscita, ma il risultato è decisamente sorprendente! Una carne tenera racchiusa da una croccante pasta sfoglia. La carne, i funghi, il prosciutto e la senape creano un’armonia di sapori in grado di conquistarti morso dopo morso! Scopri la mia ricetta.

Dosi6 persone
Costoundefinedundefinedundefinedundefinedundefined
Difficoltàundefinedundefinedundefinedundefinedundefined

Ingredienti:

  • 800 gr di filetto di manzo
  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • 250 gr di funghi champignon
  • 150 gr di prosciutto crudo
  • 30 gr di burro
  • Senape di digione q.b.
  • 1 uovo
  • Sale q.b.

Per preparare il filetto alla Wellington per prima cosa pulite, lavate e affettate i funghi.
Versate un filo d’olio in padella e fateli cuocere per circa 10 minuti, regolate di sale.
Trasferite i funghi in un mixer e tritateli, poi versate il composto ottenuto di nuovo in padella e fate cuocere finché non si sarà ritirata tutta l’acqua, ricordandovi di girare spesso affinché non si bruci.
Quando il trito di funghi sarà pronto, trasferitelo in un piatto e fatelo raffreddare.

Nel frattempo, sciogliete in padella il burro (potete usare la stessa padella dei funghi), se volete potete aromatizzarlo con un rametto di rosmarino.
Appena il burro sarà sciolto, arriva il momento più delicato per la preparazione del filetto alla Wellington: la cottura della carne. Il centro del filetto può essere al sangue, medio o ben cotto. Per determinarlo con esattezza avete bisogno di un termometro da cucina per le carni, in modo da controllare la temperatura del centro della carne.
Per una carne al sangue dovrà raggiungere 50°, rosata 60°, ben cotta dai 70° in su.
Se non disponete di un termometro per carni ecco i tempi di cottura indicativi:
– per una cottura al sangue rosolate la carne circa 3/4 minuti per lato;
– per una cottura rosata rosolate la carne circa 5/6 minuti per lato;
– per una carne ben cotta rosolate circa 7/8 minuti per lato.
Io ho optato per una cottura che preveda il centro rosato. Quando la carne sarà ben cotta su tutti i lati, toglietela dal fuoco e trasferitela in un piatto per farla intiepidire.

Nel frattempo su un foglio di carta stagnola (o della pellicola trasparente) adagiate le fette di prosciutto crudo in modo uniforme, così che risulti più semplice sigillare la carne.
Versate anche il trito di funghi sul prosciutto e stendetelo su tutte le fette.
Adesso, togliete lo spago che chiude la carne e aiutandovi con un pennello da cucina, cospargetela di senape e poi adagiatela al centro del letto di prosciutto crudo e funghi.

A questo punto, aiutandovi con la carta stagnola, sigillate la carne con il prosciutto.
Ponetela sulla pasta sfoglia e chiudete anche quest’ultima intorno alla carne, saldandola bene ed eliminando eventuali eccessi di pasta. Appena compattato il tutto, aiutandovi con un coltello effettuate dei tagli diagonali sulla pasta sfoglia,

Sbattete un uovo intero e utilizzatelo per spennellare la superficie del vostro filetto.
Infornate il filetto in forno già caldo a 200° per circa 20/25 minuti (o finché la pasta sfoglia non risulterà compatta e dorata). Sfornate e lasciate intiepidire per alcuni minuti.

Vi consiglio di non tagliare il filetto quando è ancora troppo caldo, poiché la sfoglia potrebbe sfaldarsi. Attendete che si raffreddi per circa 5 minuti poi tagliatelo a fette spesse circa 2 cm.

Il filetto si conserva in frigo per circa 2/3 giorni.

2 pensieri riguardo “Filetto alla Wellington

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: