Pasta frolla

La pasta frolla è una delle basi della cucina che si presta a molteplici utilizzi. Assolutamente versatile, è l’ideale per realizzare biscotti, crostate, cestini di frutta, tartellette, dolcetti, piccola pasticceria e tanto altro. Bisogna lavorarla con attenzione, ma con dei piccoli accorgimenti potrete ottenere una pasta frolla gustosa e friabile. Scopri la mia ricetta.

Dosi1/2 kg di pasta frolla
Costoundefinedundefinedundefinedundefinedundefined
Difficoltàundefinedundefinedundefinedundefinedundefined

Ingredienti:

  • 250 gr di farina di tipo 00
  • 125 gr di burro
  • 125 gr di zucchero
  • 1 uovo
  • 1 tuorlo
  • Scorza grattugiata di 1/2 limone
  • 1 pizzico di sale

Per preparare la pasta frolla, versate in una ciotola (o su un piano dal lavoro) lo zucchero e la farina, mescolate bene i due ingredienti e create un incavo.
Al centro dell’incavo versate l’uovo, il tuorlo, il burro tagliato a tocchetti, la scorza di limone e il pizzico di sale, amalgamate tutti gli ingredienti velocemente e quando otterrete un composto omogeneo, trasferitelo su un piano da lavoro e formate un panetto compatto.
Se l’impasto dovesse risultare troppo appiccicoso, probabilmente avete lavorato troppo l’impasto e il burro si sarà riscaldato, ma non vi preoccupate! Lavorate il panetto aiutandovi con un tarocco, dategli una forma rettangolare e il riposo in frigo lo renderà nuovamente compatto.

Chiudete il panetto di pasta frolla nella pellicola trasparente per alimenti e lasciate riposare in frigo per almeno un’ora. Il riposo in frigo renderà la frolla più compatta e semplice da lavorare.
Trascorso il tempo di riposo la vostra pasta frolla è pronta, potete utilizzarla per biscotti, crostate, cestini alla frutta e tutto quello che più vi piace.

Il mio consiglio è di stendere la pasta frolla, su un piano di lavoro infarinato, con il mattarello per uno spessore che va dai 2 ai 5 mm.
I tempi di cottura possono variare in base allo spessore o alla preparazione, in linea di massima considerate che questa frolla cuoce a 180° per circa 15/20 minuti.
Ricordate di bucherellare con una forchetta il fondo se la utilizzate per un crostata 🙂

La frolla cruda si conserva in frigo per circa 3 giorni.
Una volta cotta, invece, i tempi di conservazione variano a seconda della ricetta che avete utilizzato, le crostatine con crema pasticcera si conservano in frigo per circa 3 giorni, una crostata alla marmellata o con crema di nocciole si conserva sotto una campana di vetro anche per 4/5 giorni, i biscotti se ben chiusi in un contenitore ermetico, si conservano per circa 15 giorni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: