Scorzette di arancia candite

Le scorze d’arancia candite non sono soltanto un dolcino sfizioso da consumare, ma possono essere usate in molte preparazioni! Come per la colomba, la pastiera, piccola pasticceria, per decorare. e tanto altro Inoltre, sono un’idea molto carina anche da regalare, vi basterà chiudere le scorze d’arancia in un contenitore ermetico e legare vicino un nastrino colorato con una targhetta 🙂 Scoprite la ricetta.

DosiUn barattolo da 200 gr
Costoundefinedundefinedundefinedundefinedundefined
Difficoltàundefinedundefinedundefinedundefinedundefined

Ingredienti:

  • 180 di bucce d’arancia (circa 3/4 non trattate)
  • 180 ml di acqua (+ q.b. per far riposare e lessare le arance)
  • 180 gr di zucchero

Per preparare le scorze d’arancia candite. per prima cosa prelevate la buccia dall’arancia.
Io ho fatto prima una spremuta e poi ho tolto dalla buccia i residui di polpa in eccesso 🙂
Tagliate le scorze d’arancia come preferite, quadretti, listarelle, ecc. Io ho fatto delle striscioline.

Mettetele in una ciotola capiente, coprite con acqua fredda e lasciatele riposare a temperatura ambiente dalle 6 alle 8 ore. Questo passaggio non solo renderà le bucce d’arancia più morbide, ma toglierà gran parte dell’amaro che presenta la buccia. Trascorso il tempo di riposo, scolatele.

Adesso mettete le arance in un pentolino, coprite con abbondante acqua, accendete il fuoco e dal momento del bollore fate cuocere per 5 minuti. Anche quest’operazione andrà ad eliminare l’amaro della buccia, se le vostre arance dovessero risultare particolarmente amarognole, ripetete questo passaggio ancora una volta o due, rimettendo acqua pulita e facendo bollire nuovamente.
Dopo aver fatto bollire le bucce d’arancia, scolatele bene, rimettetele nel pentolino e aggiungete in egual misura al peso delle vostre bucce d’arancia, l’acqua e lo zucchero.
Ad esempio: 500 gr di bucce d’arancia –> 500 gr d’acqua e 500 gr di zucchero
100 gr di bucce d’arancia –> 100 gr d’acqua e 100 gr di zucchero
250 gr di bucce d’arancia –> 250 gr d’acqua e 250 gr di zucchero, e così via.
Fate cuocere a fiamma moderata, l’acqua e lo zucchero formeranno uno sciroppo.

Cuocete le bucce d’arancia finché avranno assorbito tutto lo sciroppo. Fate molta attenzione quando lo sciroppo si sarà asciugato, è il passaggio più delicato, poiché le bucce d’arancia potrebbero bruciare.
In quest’ultima fase abbassate, quindi, il fuoco e mescolate spesso.
Una volta pronte, adagiate le bucce d’arancia su una teglia foderata di carta da forno, ben distanziate tra loro per evitare che si attacchino e lasciatele riposare per circa 3 ore prima di utilizzarle.

Chiudete le scorze d’arancia in un contenitore ermetico o un barattolo.
Se volete rendere ancora più gustose le scorze d’arancia candite, potete immergerle per metà nel cioccolato fondente sciolto, in questo caso le sistemerete di nuovo sulla teglia coperta di carta da forno finché il cioccolato si sarà solidificato.

Se ben conservate, al chiuso e al riparo da fonti di luce diretta, le scorze d’arancia candite si conservano per 5/6 mesi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: