Montanare – Pizzette fritte

Le montanare (o pizzelle/pizzette) sono delle gustosissime pizze in miniature fritte, condite con pomodoro, formaggio e basilico. Ovviamente questo condimento rappresenta la versione più classica della ricetta, ma possono essere condite in molti modi. Scoprite la mia ricetta.

Dosi6 persone
Costoundefinedundefinedundefinedundefinedundefined
Difficoltàundefinedundefinedundefinedundefinedundefined

Ingredienti per circa 20 montanare:

  • 300 gr di farina di tipo 00 (+ q.b. per la spianatoia)
  • 200 gr di farina manitoba
  • 300 ml di acqua
  • 3 gr di lievito di birra fresco
  • 20 ml di olio EVO10 gr di sale
  • 350 gr di passata di pomodoro
  • 1 spicchio d’aglio
  • Olio EVO q.b.
  • Circa 20/25 foglioline di basilico
  • 50 gr di parmigiano grattugiato
  • Olio di semi di arachide q.b. per friggere

Per preparare l’impasto per la pizza per prima cosa sbriciolate il lievito di birra nell’acqua a temperatura ambiente e fate sciogliere.
Nella ciotola dell’impastatrice (o su un piano da lavoro se impastate a mano), setacciate le due farine, mescolate e realizzate un incavo al centro.
Versate metà dell’acqua con lievito e iniziate a impastare. Appena la prima parte d’acqua sarà stata assorbita, versate poco a poco l’acqua restante continuando ad impastare.

Aggiungete poi il sale e continuate ad impastare.
Infine, quando l’impasto avrà ottenuto una consistenza uniforme, aggiungete l’olio e continuate ad impastare fino ad ottenere un panetto morbido, liscio e compatto.
Trasferito l’impasto su una spianatoia leggermente infarinata e dategli una forma sferica.

Coprite l’impasto con un canovaccio pulito e lasciatelo riposare per 10 minuti.
Riprendete l’impasto ed effettuate quattro pieghe per favorire la lievitazione. Prendete, quindi, l’impasto e, aiutandovi con un tarocco, prendete un lato, tiratelo verso l’esterno e poi ripiegate verso il centro. Ripetete l’operazione 4 volte su diversi punti dell’impasto.
Se necessario aiutatevi con della farina.

Adesso pirlate (arrotolate con le mani sul piano da lavoro) l’impasto e trasferitelo in una ciotola leggermente infarinata, coprite con un canovaccio e lasciate lievitare in forno spento per circa 4 ore, l’impasto dovrà raddoppiare di volume e risulterà soffice ed elastico.
Trascorso il tempo di lievitazione, riprendete l’impasto e dividetelo in circa 20 pezzi da 40 gr l’uno, con ogni pezzetto formate delle palline, mettetele su un piano infarinato, coprite con un canovaccio e lasciate riposare per 15/20 minuti.
Un altro metodo per formare le montare è quello di stendere la pasta per lo spessore di 1 cm e ricavare dei dischetti con un coppapasta di almeno 8/10 cm di diametro.

Nel frattempo dedicatevi al sugo di pomodoro, versate un filo d’olio di oliva in un pentolino insieme all’aglio e fate dorare, poi aggiungete anche la passata di pomodoro, una foglia di basilico per insaporire, un po’ di sale, chiudete col coperchio e lasciate cuocere per 20 minuti.
Terminato il riposo delle montanare e la cottura del sugo, tutti gli ingredienti sono pronti, passiamo quindi alla frittura! In un pentolino dai bordi alti versate l’olio di semi (io ho usato quello di arachidi poiché conferisce alla frittura una perfetta doratura e il fritto risulta più asciutto e leggero, ma va benissimo l’olio di semi che preferite) e iniziate a far scaldare.

Mentre l’olio raggiunge la temperatura, preparate i vostri “dischetti”. Prendete un pezzo di impasto e lavoratelo delicatamente tra le dita, allargandolo dal centro verso l’esterno, fino ad ottenere un disco di circa 8/10 cm di diametro.
Non vi resta che friggere le montanare, la temperatura ottimale è di 175°. se non avete il termometro da cucina, potete immergere un piccolo pezzo di impasto per controllare che l’olio sia pronto.

Cuocete le montanare una per volta per 1 minuto per lato e, aiutandovi con un cucchiaio, inizialmente versate l’olio sulla parte superiore (con delicatezza e facendo attenzione), quest’operazione vi farà ottenere delle montanare gonfie e soffici.
Appena le montanare saranno cotte, trasferitele su un vassoio coperto di carta assorbente per asciugare l’olio in eccesso.
Una volta cotte tutte le montanare, non vi resta che condirle, copritele con la passata di pomodoro, un giro di parmigiano grattugiato e una fogliolina di basilico fresco.

Potete gustare le vostre montanare belle calde/tiepide o prepararle in anticipo e scaldarle in forno per 5 minuti (se vi servono per un buffet, una festa, o semplicemente volete anticipare le preparazioni per un pranzo o una cena).
Potete condire anche con la mozzarella invece del parmigiano, in questo caso il mio consiglio e di passarle qualche minuto in forno in modalità grill per far sciogliere la mozzarella.
Un’altra idea è quella di sbizzarrirvi con il condimento e portarle in tavola farcite in tanti gusti diversi: verdure grigliate, ragù, provola o tutto quello che vi piace!

Le montanare si conservano in frigo per circa 3 giorni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: