Casatiello napoletano

Il Casatiello napoletano è un rustico gustoso di origine partenopea che viene portato in tavola nelle festività pasquali. Molto simile nel sapore e nella preparazione anche al Tortano, sempre di origine campana e sempre preparato in occasione della Pasqua, ma la differenza consiste nella posizione delle uova! Nel casatiello si trovano sopra, nel tortano all’interno! Scoprite la ricetta.

Dosi10 persone
Costoundefinedundefinedundefinedundefinedundefined
Difficoltàundefinedundefinedundefinedundefinedundefined

Ingredienti per uno stampo da 30 cm di diametro:

  • 600 gr di farina manitoba (di tipo 0)
  • 350 ml di acqua
  • 50 gr di strutto (+ q.b. per ungere lo stampo)
  • 8 gr di lievito di birra fresco
  • 1/2 cucchiaino di zucchero
  • 10 gr di sale
  • 1 cucchiaino e 1/2 di pepe
  • 180 gr di salame Napoli
  • 150 gr di provolone
  • 50 gr di pecorino grattugiato
  • 4 uova
  • Latte q.b.

Prima di iniziare con la preparazione del casatiello, ecco un consiglio per una perfetta riuscita 🙂
Il casatiello ha bisogno di molto riposo prima di essere infornato, motivo per il quale vi consiglio di prepararlo la sera, lasciatelo riposare per tutta la notte e infornatelo il giorno seguente!

Versate il lievito di birra nell’acqua leggermente tiepida, aggiungete anche lo zucchero e mescolate finché il lievito non sarà ben sciolto.
In una ciotola ampia (della planetaria se lavorate con impastatrice, altrimenti potete impastare a mano) versate la farina e il sale, mescolate e formate un incavo.

Al centro dell’incavo versate il pepe e lo strutto, aggiungete anche il composto di acqua e lievito e impastate fino ad ottenere un composto morbido ed elastico.

Lavoratelo ancora qualche minuto a mano aiutandovi con un tarocco, poi trasferite l’impasto in una ciotola unta di strutto, coprite con un canovaccio pulito e lasciate lievitare per 1 ora e mezza.
Nel frattempo preparate gli ingredienti per il ripieno. Tagliate, quindi, a dadini il salame.

Poi tagliate anche il provolone, metteteli in una ciotola e teneteli da parte.
Trascorso il tempo di lievitazione riprendete l’impasto, non preoccupatevi se non sarà lievitato troppo (non raddoppia il volume come altri lievitati), è perfettamente normale!

Trasferite l’impasto su una spianatoia e prelevatene un pezzo di circa 50 gr che terrete da parte
(ci servirà in seguito per coprire le uova).
Aiutandovi con un tarocco (non c’è bisogno del mattarello, l’impasto è molto elastico), stendete l’impasto e formato un rettangolo, la cui parte più lunga deve essere di circa 40/45 cm.
Distribuite il salame e il provoloncino su tutto l’impasto e aggiungete anche il pecorino.

Dopo aver riempito il casatiello con i salumi, arrotolate con delicatezza l’impasto, fino ad ottenere una sorta di salsicciotto.
Ungete il vostro stampo conico con dello strutto, adagiate dentro il casatiello e sigillate delicatamente le estremità, così da avere una “ciambella” uniforme.
Coprite il casatiello con un canovaccio e lasciatelo lievitare per almeno 8 ore (come vi consigliavo più su, preparandolo di sera, potete lasciarlo lievitare per tutta la notte).

Trascorso il tempo di lievitazione, il casatiello sarà gonfio e arioso.
A questo punto lavate delicatamente le uova sotto acqua corrente fredda per togliere eventuali residui di sporco e asciugatele.

Disponete le 4 uova alla stessa distanza (a croce) sul casatiello.
Riprendete il pezzetto di impasto tenuto da parte in precedenza, formate un quadratino e tagliate.

Dovrete ottenere 8 strisce delle stesse dimensioni.
Vi serviranno 2 strisce di impasto per chiudere ogni uovo, adagiatele quindi a croce su ogni uovo, facendo molta attenzione a non romperlo.

Pizzicate leggermente le strisce di impasto al casatiello per evitare che si stacchino in cottura.
Adesso spennellate il casatiello con un po’ di latte.
Infornate, poi, in forno statico preriscaldato a 180° per circa un’ora, la superficie dovrà essere ben dorata e dovrà formare una golosa crosticina.

Lasciate intiepidire, poi tagliatelo e servitelo a fette, accompagnandolo con le uova sode.

Il casatiello si conserva chiuso in sacchetto per circa 4/5 giorni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: